PEPERONI RIPIENI DI SPAGHETTI (PUPARUOLI ‘MBUTTUNATI 2)

Non c’è rientro dalle vacanze estive che non preveda il desiderio di mangiare questi peperoni!

Almeno a casa mia…

Siamo tutti molto golosi di questa preparazione, imparata guardando all’opera le sapienti mani di mia madre, circa …anta anni fa!

E’ una ricetta della tradizione napoletana, ecco perchè mi meraviglia sapere che qualcuno non ne ha mai sentito parlare!! A Napoli ovviamente!

Ricetta succulenta pur nella sua semplicità.

Di facile preparazione anche se un pò laboriosa!

Ma se qualcuno non conosceva per niente la ricetta, io non conoscevo questa versione di cottura!

Grazie alla quarantena, alla scoperta del libro “Questa terra è la mia terra” dello chef Peppe Guida ed alle sue dirette giornaliere, ho imparato  tra le tante, questa nuova versione. Invece di arrostire e spellare i peperoni prima di farcirli, li ho imbottiti con la pasta al dente da crudi e fatti cuocere in forno finchè non si è staccata facilmente la pellicina.

Un pò più sbrigativa!

Vi consiglierei di assaggiare tutte le versioni e decidere quale preferite, nel frattempo avrete scoperto un piatto saporitissimo!

Non vi dirò quale versione abbiamo preferito noi (molto difficile) ma vi rimando, per approfondimento, ai miei precedenti post qui ,datati 2014, in cui troverete le altre versioni. A dimostrazione del tempo da cui li preparo.

Se lo fate, prima di tutto complimenti per aver letto fin qui!

INGREDIENTI

5 peperoni non troppo grandi, io prediligo quelli gialli e quelli rossi

500g di pomodori pelati

5/6 filetti di alici sott’olio

100g di olive snocciolate

30 g di capperi dissalati

peperoncino  (a piacere)

1 spicchio d’aglio

olio e.v.o. ( generoso)

sale, pepe, prezzemolo ( parecchio se non c’è Valentina)/o basilico

350g circa di spaghettoni o bucatini

PREPARAZIONE

 

Far soffiggere uno spicchio d’aglio in abbondante olio.

Togliere quando imbiondito ed aggiungere le alici, le olive e i capperi.

Dopo un paio di minuti aggiungere i pomodori pelati. Portare a cottura.

Cuocere molto al dente, in acqua poco salata, gli spaghetti e condirli con il sughetto preparato.

Togliere la calotta ai peperoni, pulirli dai semi e filamenti interni e riempirli con gli spaghetti.

Cercate di ricomporre i peperoni interi, magari aiutandovi con degli spiedini ed appoggiateli su una piastra ricoperta di carta forno.

Forno caldo 170/ 180 gradi( ma molto dipende dal vostro forno) per una mezz’ora , girandoli un paio di volte almeno.

Quando cotti disporli in una teglia, dopo averli spellati (vedrete che la pelle verrà via facilmete) e farli raffreddare.

 

A noi piace gustarli ben riposati, meglio se prepararati la mattina per la sera o anche il giorno prima!

Se vi va, fatemi sapere…

N.B. lo chef Peppe guida aggiunge al sugo dei filetti di tonno, mi riprometto di provarli la prossima volta.

Lulù e Vale...Ketty fa la timida

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2020 - Tutti i diritti sono riservati