TIMBALLO DI PACCHERI RIPIENI

Immagine

DSC_0559

Ecco a voi una ricetta leggera leggera: vi proponiamo questo timballo (o, come si dice a Napoli, “timpano”) di paccheri ripieni che può essere un’idea per il vostro pranzo delle feste. E’ una ricetta della cucina aristocratica napoletana, fa molta scena e non è particolarmente complesso.

INGREDIENTI

PER LA PASTA

450 gr di farina

180gr di burro

13 cucchiai di acqua

sale q.b.

PER LA FARCIA

200 gr di ricotta

250 gr tra fiordilatte e provola

1 mestolo di ragù (ma noi abbiamo fatto un ragù più veloce e leggero di quello tradizionale)

300 gr di rigatoni o paccheri

parmigiano

100 gr di prosciutto cotto tagliato alto (facoltativo)

PREPARAZIONE

1)RAGU’

Non ci avventureremo nelle spiegazione del ragù, tanto più che ognuno ha la propria ricetta! nel nostro caso  abbiamo preparato un sugo più veloce. Abbiamo fatto soffriggere la cipolla con olio ed un mestolino di brodo vegetale, aggiunto la carne (in questo caso erano braciole…) che abbiamo lasciato rosolare con un po’ di vino bianco. Dopo averla bene “sigillata” abbiamo versato 2 bottiglie di passata di pomodoro e fatto ridurre il tutto di almeno un terzo. Sale e pepe (non necessario) verso la fine.

2)SFOGLIA

Fare la fontana con la farina ed incorporarvi il burro a pezzetti, ottenendo un “sablè”. Pian piano aggiungere l’acqua ed il sale. Lavorare finché non si formi un impasto liscio ed omogeneo. Ricoprire con pellicola.

Dopo averla fatta riposare  stendete 2/3 della pasta come nella foto nel ruoto e “sporcate” la base di sugo.

Conservate il restante impasto per il coperchio.

Io ho preparato la pasta il giorno prima.

DSC_0512

DSC_0513

DSC_0531DSC_0533

3)RIPIENO

Mischiare la ricotta con un mestolo di sugo e il mix di fiordilatte e provola tritati (ma conservate un po’ di fiordilatte tagliato a striscioline)

DSC_0153               DSC_0532

Cuocere i paccheri e scolarli al dente. Con un cucchiaio o sac a poche riempire con la farcia i paccheri e disporli come vedete nella foto in piedi sulla sfoglia, in senso concentrico. Cercate di farli stare belli stretti e negli spazi tra un pacchero e l’altro, se vi piace, mettete listarelle di fiordilatte e di prosciutto.

DSC_0535

Condire con il vostro sugo.

Ricoprite con la sfoglia.

A noi era avanzata un pochino di sfoglia e abbiamo fatto qualche fiorellino.

Cuocete in forno per mezz’ora circa a 200 gradi. Noi abbiamo perso (nel nostro stesso armadio ovviamente!) il ruoto a cerniera che avrebbe semplificato le operazioni di apertura. Tuttavia, siamo state fortunate e siamo riuscite lo stesso a servirlo intatto!

ImmagineImmagine

Buon appetito

Lucia

Lulù e Vale...Ketty fa la timida

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright © 2020 - Tutti i diritti sono riservati